Site Logotype

La storia di Bianca

La leggenda vuole che nel 1438, una giovane popolana di nome Bianca, che viveva nel castello di Bornato, si innamora di un giovane lanciere di nome Adalberto, arrivato in Franciacorta ai comandi del condottiero bresciano Antonio Martinengo, alleato dei veneziani.

Trascorrono i giorni e presto le settimane, il loro amore intanto fiorisce tra gli impegni quotidiani di Bianca e le lunghe passeggiate nel parco con Adalberto, che intanto si accinge alla grande battaglia finale, dopo la quale ha deciso che chiederà la mano della sua amata.

Il giorno fatidico arriva e Adalberto saluta la sua amata con la promessa di ritornare da lei per vivere una vita insieme, felici e contenti.

Quest’amore appena sbocciato però avrà presto fine, poiché Adalberto trova la morte durante la battaglia contro le truppe milanesi, mentre Bianca attende con fervore il suo ritorno dalla torre del Castello.

Secondo la leggenda Bianca attende ancora oggi il ritorno del suo amato e si narra che durante le notti di luna piena la sua anima tormentata apra e chiuda le finestre, accenda e spenga le luci e spesso compaia sulla torre più alta del castello.